Pregiudizi correnti sui diritti dell’uomo nell’Islam

Gratuito


it_Pregiudizi_correnti_sui_diritti_delluomo_nellIslam
it_Pregiudizi_correnti_sui_diritti_delluomo_nellIslam

Ogni società deve garantire ai propri cittadini il diritto alla sicurezza per la soddisfazione dei bisogni di
base ed instillare in loro un senso di appartenenza e di attaccamento ad un più vasto gruppo sociale; per
poter svolgere la sua mansione e funzione in maniera soddisfacente, ogni individuo ha bisogno di sentirsi
al sicuro e parte di un insieme.

(Downloads - 1)

Description

Attualmente, nella società a livello globale si possono distinguere tre diverse tendenze. La prima pone i
diritti dell’individuo al di sopra di quelli della società concedendogli una totale libertà d’azione e
ponendo minime limitazioni. Purtroppo questo porta ad una situazione sociale caotica in quanto con
libertà illimitata predominano i desideri egoistici nell’individuo e si ottenengono dei risultati
contraddittori che trasformano l’intera comunità in un gruppo di persone estremamente avide ed egoiste.
E’ il caso della società capitalista democratica liberale.
La seconda tendenza, al contrario della prima, pone i diritti della società al di sopra di quelli
dell’individuo, il quale si vede negare la propria volontà e viene spogliato di tutti i suoi diritti. Lo Stato,
che si è sostituito alla società, gli riconosce solo un numero limitato di diritti, quelli che servono
all’interesse della società. E’ la tendenza prevalente nelle società comuniste e totalitarie.
La terza tendenza, idealmente, non pone né i diritti della società al di sopra di quelli dell’individuo, né
quelli dell’individuo al di sopra di quelli della società; vengono garantiti i diritti legittimi durante la vita
della persona, secondo un determinato sistema. Diritti e doveri sono sottoposti e controllati da regole e
condizioni precise. In una società di questo tipo la priorità al pubblico interesse rispetto all’interesse del
singolo viene data soltanto in caso di un serio conflitto.
In quest’opera affronteremo la questione dei diritti umani secondo le leggi e i principi dell’Islam, in
quanto sistema perfettamente equilibrato. Questi diritti sono basati sulle Rivelazioni del Divino Libro dei
musulmani, il Sublime Corano, e sulla Sunnah, detti e fatti del Messaggero di Allah (pace e benedizione
su di lui), ovvero le due fonti principali della vita e della giurisprudenza islamica. I diritti dell’uomo così
come sono intesi nell’Islam hanno l’obiettivo di preservare la dignità dell’uomo in quanto individuo e di
introdurre la giustizia nel rapporto con l’altro.

Recensioni

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Recensisci per primo “Pregiudizi correnti sui diritti dell’uomo nell’Islam”