Muwatta’ di Malik ibn Anas

63,33


Scritto nell’VIII secolo, il Muwatta’ è il più antico trattato di legge islamica. Fin che il Profeta (pbdsl) stesso era in vita, non c’era bisogno di una legge musulmana sistematizzata, sia perché la sua autorità in merito era assoluta, sia perché i confini politici del mondo musulmano non si estendevano oltre la penisola arabica, dove vigevano norme consuetudinarie omogenee. Ma dopo la sua morte da un lato viene a mancare la sua autorità carismatica e dall’altro l’Islam si diffonde rapidamente in territori multi-etnici, dove le tradizioni giuridiche erano molto differenti. Di qui la necessità di raccogliere una casistica in grado di coprire un’ampia gamma di attività umane, molte delle quali non venivano trattate nello stesso Corano. Nascono cosi, fra VIII e IX secolo, varie scuole giuridiche, ma il primo vero “manuale pratico” di legge islamica è questo di Malik ibn Anas, che anche dal titolo (muwatta significa “cammino reso piano”, “percorso agevolato”) si propone come uno strumento da utilizzare per districarsi nella complessità dei problemi, insomma, per l’appunto, un manuale.

Categorie: ,

Description

Muwatta’ di Malik ibn Anas

Tradotto dalla trasmissione di Yaḥyā ibn Yaḥyā al-Laythī

Traduzione dell’orientalista prof. Roberto Tottoli dell’Orientale di Napoli

Scritto nell’VIII secolo, il Muwatta’ è il più antico trattato di legge islamica. Fin che il Profeta (pbsdl) stesso era in vita, non c’era bisogno di una legge musulmana sistematizzata, sia perché la sua autorità in merito era assoluta, sia perché i confini politici del mondo musulmano non si estendevano oltre la penisola arabica, dove vigevano norme consuetudinarie omogenee. Ma dopo la sua morte da un lato viene a mancare la sua autorità carismatica e dall’altro l’Islam si diffonde rapidamente in territori multi-etnici, dove le tradizioni giuridiche erano molto differenti. Di qui la necessità di raccogliere una casistica in grado di coprire un’ampia gamma di attività umane, molte delle quali non venivano trattate nello stesso Corano. Nascono cosi, fra VIII e IX secolo, varie scuole giuridiche, ma il primo vero “manuale pratico” di legge islamica è questo di Malik ibn Anas, che anche dal titolo (muwatta significa “cammino reso piano”, “percorso agevolato”) si propone come uno strumento da utilizzare per districarsi nella complessità dei problemi, insomma, per l’appunto, un manuale. L’enorme fortuna di questo libro ha attraversato il mondo islamico e il Muwatta’, qui tradotto per la prima volta in italiano, è tuttora il testo base della legge islamica in gran parte del Nord Africa. Un libro fondamentale per capire in profondità la cultura islamica, affondando nelle sue più antiche origini, al di là della disinformazione che spesso domina in questo campo.

Approfondimenti: Sito ANSA

Recensioni

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Recensisci per primo “Muwatta’ di Malik ibn Anas”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *