Introduzione alla scienza degli ḥadiṯ

Gratuito


Introduzione alla scienza degli ḥadiṯ
Introduzione alla scienza degli ḥadiṯ

La Nobile Sunnah insieme al Sublime Corano sono le due fonti fondamentali sulle quali si basa l’Islam. Il Sublime Corano è la Parola di Allāh l’Altissimo rivelata al Profeta Muḥammad (ﷺ) mentre con il termine Nobile Sunnah s’intende il modo d’agire del Messaggero di Allāh (ﷺ) definito dai suoi detti,  dalle sue azioni e da ciò che ha tacitamente approvato. In generale, ciascuna delle sue tradizioni è stata trasmessa tramite una catena di trasmissione che ha origine nella persona che è stata diretta testimone della tradizione, e si conclude con il sapiente del ḥadiṯ che ha raccolto la narrazione verificandone l’autenticità.
Al fine di verificare l’autenticità delle tradizioni, i sapienti del ḥadiṯ hanno formulato una scienza il cui scopo fosse quello di classificare le varie narrazioni esistenti con regole assai severe, affinché si avesse la certezza che quelle classificate come accettabili siano effettivamente attendibili.
La Sezione Italiana Islamica fra i vari lavori disponibili su questa materia ha scelto: Introduzione alla Scienza del lfadi1 scritto dal Dott. Ṣuhayb Ḥasan, per via della sua trattazione semplice e concisa, la cui esposizione risulta essere accessibile a tutti i musulmani anche quelli meno istruiti; ed anche perché l’intento di questo lavoro è quello di dare soltanto una panoramica generale di questa vasta scienza.

(Downloads - 20)

Categoria: Tag:

Description

Introduzione alla scienza degli ḥadiṯ

PREFAZIONE DEL TRADUTTORE
Nel nome di Allāh il Sommamente Misericordioso il Clementissimo

La lode appartiene ad Allāh il Signore dei mondi. Testimoniamo che non c’è divinità eccetto Allāh, unicamente Lui senza avere alcun socio, il Sovrano ed il Vero Dio. Testimoniamo che Muḥammad è il servo di Allāh ed il Suo Messaggero, il sigillo dei Profeti e la guida dei timorati. Che gli elogi di Allāh e la pace siano su di lui, sulla sua Famiglia, sui suoi Compagni e su coloro che li hanno seguiti nel migliore dei modi fino al Giorno del Giudizio.
La Nobile Sunnah insieme al Sublime Corano sono le due fonti fondamentali sulle quali si basa l’Islam. Il Sublime Corano è la Parola di Allāh l’Altissimo rivelata al Profeta Muḥammad (ﷺ) mentre con il termine Nobile Sunnah s’intende il modo d’agire del Messaggero di Allāh (ﷺ) definito dai suoi detti,  dalle sue azioni e da ciò che ha tacitamente approvato. In generale, ciascuna delle sue tradizioni è stata trasmessa tramite una catena di trasmissione che ha origine nella persona che è stata diretta testimone della tradizione, e si conclude con il sapiente del ḥadiṯ che ha raccolto la narrazione verificandone l’autenticità.
Al fine di verificare l’autenticità delle tradizioni, i sapienti del ḥadiṯ hanno formulato una scienza il cui scopo fosse quello di classificare le varie narrazioni esistenti con regole assai severe, affinché si avesse la certezza che quelle classificate come accettabili siano effettivamente attendibili.
La Sezione Italiana Islamica fra i vari lavori disponibili su questa materia ha scelto: Introduzione alla Scienza del ḥadiṯ scritto dal Dott. Ṣuhayb Ḥasan, per via della sua trattazione semplice e concisa, la cui esposizione risulta essere accessibile a tutti i musulmani anche quelli meno istruiti; ed anche perché l’intento di questo lavoro è quello di dare soltanto una panoramica generale di questa vasta scienza.
L’autore, il Dott. Ṣuhayb Ḥasan, è nato nel 1942 a Delhi (India) in una famiglia costituita da persone istruite sulla religione. Si è laureato presso l’Università del Punjab (Pakistan) e presso l’Università islamica di Medina (Arabia Saudita) negli anni ’60 del secolo scorso, essendo uno fra i primi studenti ad aver frequentato questa università. Dopo avere vissuto nove anni in Kenya, si è trasferito definitivamente in Inghilterra nel 1976, dove per più di trent’anni ha partecipato ad attività di divulgazione islamica. In particolare, ha collaborato ed è stato il responsabile della moschea al-Tawhid e dell’Associazione al-Quran Society a Londra. Ha completato il suo dottorato in studi islamici presso l’Università di Birmingham negli anni ’90, ed ha pubblicato diversi lavori e traduzioni in inglese, urdu ed arabo, tra cui il libro che il lettore sta per leggere.
Augurando al lettore una buona e proficua lettura del testo, chiediamo ad Allāh l’Altissimo che questa traduzione possa diventare un insegnamento utile e proficuo sulla scienza del ḥadiṯ.
E la lode appartiene ad Allāh, il Signore dei mondi.

Sezione Islamica

 

Recensioni

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Recensisci per primo “Introduzione alla scienza degli ḥadiṯ”